I reportage del Nani PDF Stampa E-mail
domenica 08 luglio 2012
Mestre, CdS Regionali 2012

Sabato 30 giugno e domenica 1 luglio si sono disputati i campionati regionali Master, validi come prova di qualificazione per i CdS nazionali che si svolgeranno a Novara il 29 e 30 settembre. Il nostro obiettivo era di rientrare tra le prime 24 squadre che saranno ammesse a partecipare, ma le condizioni fisiche di alcuni di noi ci hanno costretto a riorganizzare la formazione. Francesco Palma e Sergio Capozzi non sono stati in grado di scendere in pista per infortuni e qualche altra defezione ci ha portato a un grosso impegno per ottenere il risultato. In attesa di conoscere i risultati di tutti gli altri raggruppamenti regionali, crediamo di essere riusciti a ottenere la partecipazione alla fase nazionale.
Il sabato comincio io con Cesare Pansini e Paolo Pellizzari nel salto in alto. Nonostante 33 gradi all’ombra e un sole cocente in pedana infilo una bella serie di salti e ottengo 1.48, 867 punti che rappresenteranno il miglior risultato tecnico della squadra e una bella spinta per iniziare. Il triplo lo saltiamo, non abbiamo atleti e nel disco Maurizio Sella fa un discreto 31,67, con Pierantonio Rizzato di rincalzo. Ma nei 100 buco completo. Fausto Tegorelli si distrae e dimentica di confermare, Cesare Pansini fa quello che può. Siamo in allarme rosso. Nei 400 Massimiliano Cattani ottiene un risultato interessante, con Roberto Gianello di rincalzo. Nel giavellotto Roberto Dugatto fa meglio di Maurizio Sella e Pierantonio Rizzato. Poi nei 1500 Enrico Pento fa un grande risultato e Gianni Giacomazzi copre. Finiamo con la staffetta 4x100, con Giacomazzi che prende il mio posto e con Fausto Tegorelli, Luigi Vanzo e Massimiliano Cattani ottengono un buon risultato. Chiudiamo la giornata sapendo che domani non possiamo più bucare gare, siamo al limite.
La domenica mattina si comincia con gli 800: Enrico Pento fa ancora un gran risultato, con Roberto Gianello a coprire. Nel martello Rezio Gianoli fa un altro gran risultato che gli avrebbe dato la vittoria ai nazionali e cominciamo a respirare. Il presidente Dario Rappo si cimenta nei 5000, il caldo è feroce e l‘umidità è alta, termina, come previsto, con almeno un minuto più delle sue possibilità. Nel lungo ci siamo io e Roberto Dugatto: obiettivo previsto 4,05 e entrambi lo raggiugiamo. Il nostro Direttore Sportivo Luigi Vanzo ha indovinato le nostre condizioni. Si potrebbe fare meglio, ma come rincalzi andiamo bene così. Si prosegue con il peso e Rezio ottiene un risultato buono, è chiaro che due gare di lanci nella stessa mattinata sono molto pesanti. Nei 200hs scende in pista Lorenzo Muraro, che lamenta condizioni fisiche non perfette. Ma è uno spettacolo, grande prestazione, 26”95 e 865 punti; grande risultato. Nei 200 Luigi Vanzo porta più punti di Fausto Tegorelli e cominciamo a respirare. Finale con la staffetta 4x400. Pento, Vanzo, Cattani e Muraro vanno alla grande, 3’43”21 e chiudiamo bene le due giornate di gara. Siamo terzi alle spalle dell’Atletica S. Marco e della Voltan di Martellago. Adesso restiamo in attesa di conoscere i risultati definitivi nazionali per capire come siamo posizionati. Un grazie a tutti quelli che si sono impegnati per raggiungere l’obiettivo con cui è nata questa squadra, di riuscire a partecipare annualmente alla fase nazionale dei CdS.


 
Pros. >