Il Giornale di Vicenza, 4-11-2013 PDF Stampa E-mail
lunedì 04 novembre 2013
New York, i vicentini alla maratona

Qui le strade straripano di gente che tifa L'EVENTO. Si è corsa ieri la competizione più famosa del mondo: sulla linea del via si sono presentati circa 1. 800 italiani. A New York 50 pettorali berici. La maratona nella Grande Mela ancora una volta ha visto la partecipazione di alcuni atleti vicentini. Tra gli irriducibili corridori individuali e palestre New York. È dolce New York per circa 50 vicentini. La maratona più famosa del mondo ha tagliato un'altra storica edizione, dopo quella annullata per colpa dell'uragano Sandy. Qualche numero. Secondo i dati forniti dal New York Road Runners, gli storici organizzatori dell'evento inserito nell'élite delle World Marathon Majors, la presenza maschile è stata calcolata in 35.497 unità; 22.959 le donne. Gli italiani che hanno affrontato i 42,195 chilometri lungo i cinque distretti della Grande Mela sono stati 1800. Immancabili, irriducibili i vicentini, che si sono presentati al via in gruppo, oppure da soli, per vivere, in molti casi, un sogno, una sfida con se stessi, o più semplicemente la maratona più bella del mondo. E che importa del tempo finale. L'importante era esserci, arrivare in fondo, battere i propri limiti, condividere una lunga e dispendiosa prova assieme a tutti i runners del mondo. Da Staten Island al cuore della città, lungo Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan, sospinto al traguardo da un tifo di 2 milioni di persone, ha chiuso la gara con soddisfazione Siro Pillan (Masteratletica). Queste le sue parole al termine della fatica: «Mi ero prefissato di stare tra i 4'30 e i 5'00 al chilometri - afferma - ma in questo momento sono (ancora) andature troppo innaturali per me, per cui nella prima parte son rimasto quasi sempre più vicino al limite inferiore. Ho subito un calo nel finale, perché la fascite plantare si faceva sentire e le gambe cercavano di parare il tutto rimettendoci anche la loro integrità. Maratona bellissima e impressionante». Marta Benedetti

 
< Prec.   Pros. >