Campionato Italiano m. 10000 su pista PDF Stampa E-mail
sabato 03 giugno 2017
Buon argento!
I 10.000 metri non sono di certo la mia specialità ma non ho voluto mancare all’appuntamento nazionale per poter avere nell’anno 2017 almeno un risultato sulla distanza. Ne è uscito un argento che era nelle mie possibilità e che ho ottenuto.
Onore e merito ad Aurelio Moscato che, dopo anni dall’infortunio e conseguente operazione, si è aggiudicato un altro titolo nazionale dopo quello sulle siepi dello scorso anno; bravo, bravo, bravo!
Senza offesa per gli altri corridori, a parte Aurelio, il mio più temuto avversario era il caldo, che io soffro particolarmente, non ho seguito Moscato ed ho controllato gli altri.
Se non ci fosse stata la calura, mi ero prefissato dei passaggi di 1’36” al giro per concludere sui 40’ ma considerata la giornata pensavo di chiudere vicino ai 42’. Grazie al ritardo nella partenza, ore 21 anziché alle 20 e la presenza in gara di Ennio Zampieri che aveva cominciato a “girare” sull’1’37” ho provato a stare sulla sua scia, anche se a qualche metro di distanza per poter beneficiare di maggior apporto di aria, per 2 volte ho provato a dargli il cambio ma dopo 300 m. ha preferito ritornare a condurre. A 4 giri dal termine, entrambi eravamo convinti di dover fare solo 3 giri, ma il giudice non era della stessa idea ed abbiamo prudentemente rallentato; ai 500 m. finali ho allungato andando a concludere in solitaria la prova.
Questi i passaggi:
1.35.6, 1.37.1, 1.37.1, 1.36.5, 1.37.1, 1.36.8, 1.36.5, 1.37.1, 1.39.4, 1.37.8, 1.39.4, 1.38.4, 1.40.2, 1.40.4, 1.39.7, (3.23.5), 1.39.2, 1.42.0, 1.37.9, (5.06.9), 1.38.1, ultimo giro in 1.28.0 frutto di 44”9 + 43”1 ogni 200 m. per un tempo finale di 41’03”87
 
< Prec.   Pros. >